Network: TocqueVille | Join Rudy 2008 | Blogs for Rudy

“Giuliani leads among Evangelicals; Clinton leads among Catholics.” (Baptist Standard, 30 aprile). La sintetica sintesi, confermata dai dati di poll institute come Quinnipiac, fa innanzitutto giustizia di un sacco di luoghi comuni, sopratutto europoidi. Con buona pace del mainstream media, emerge che Giuliani non pare essere quello che "i Social Conservative non voteranno mai"; d'altro canto molti nella sinistra europea non gradiranno scoprire che la "loro" Hillary piace ai papisti americani (pedofili)! Oibò, che la Clinton somigli più a Rutelli che a Zapatero? Infine ce n'è anche per i Cattolici, non potranno più dire che Giuliani non va votato per via dell'aborto: è apprezzato da cristiani rigidi sul tema almeno quanto loro e molto più praticanti nella media. Aldilà dei luoghi comuni sfatati, approfondire l'apparente paradosso sull'allineamento politico delle comunità cristiane in America è interessante e può portare lontano (...).

Continua su Neo Quid Nimis (grande Abr!).

3 Comments:

  1. Abr said...
    Okkio al refuso: probabilmente a causa di un copiaincolla, l'ultima frase non appartiene a me ma a Camillo. Ubi major ... Viva il Mayor!
    ;-)
    ciao, Abr
    a man said...
    Ooops! Corretto :)
    Andrea_teocon said...
    non vedo come un cattolico possa preferire giuliani a fred thompson o mc cain.

Post a Comment